mercoledì 12 novembre 2008

Il "no Gelmini" raggiunge Parigi

Inoltro l'intervento ricevuto da chi sta svolgendo programmi di scambio internazionale a parigi.

La voce studentesca italiana risuona oltre i confini nazionali, "l'onda anomala" raggiunge l'attuale sede del presidente di turno dell'UE

Un movimento spontaneo di studenti italiani organizza un presidio: venerdì 14 novembre alle ore 11 a Parigi, davanti al consolato generale d'Italia. La manifestazione è aperta a tutti: studenti, ricercatori, professori, genitori, cittadini italiani e francesi, sensibili al futuro dell'Italia e dell'Europa. Al momento si stima una partecipazione di almeno 250 persone.

Lo scopo dell'evento è di manifestare contro la legge 133, detta Gelmini, e contro le proposte dell'attuale governo Berlusconi in materia di cultura e istruzione. È un evento promosso "dal basso", indipendente da qualsiasi gruppo, partito politico o sindacato e vorrebbe essere l'inizio di una riflessione più ampia sulle scelte europee in materia d'istruzione.

Sarà, inoltre, consegnato al console Luca Maestripieri un documento che esprime rifiuto e indignazione verso le riforme della scuola e dell'università proposte dal governo italiano. In seguito, una rappresentanza di studenti si sposterà all'ambasciata italiana portando lo stesso all'ambasciatore Ludovico Ortona.

Altre informazioni: http://www.nogelminiparis.fr

9 commenti:

Jota ha detto...

Grandissimi, ragazzi. Siete anche voi con noi e la reciproca è vera.

Bacione

Rob ha detto...

Grazie, in principio eravamo noi a manifestare per darvi il nostro appoggio, ma intanto da Parigi siamo già finiti su corriere.it e sull'homepage dell'Unità.
Speriamo domani vada bene a Trento, Roma, Parigi...
Un abbraccio fortissimo a tutti!
http://www.corriere.it/politica/08_novembre_12/cgil_epifani_incontro_58d80a8a-b0af-11dd-939a-00144f02aabc.shtml
http://www.unita.it/index.php?section=news&idNotizia=72991

Rob ha detto...

Ora anche su repubblica.it http://www.repubblica.it/2008/11/sezioni/scuola_e_universita/servizi/scuola-2009-7/studenti-estero/studenti-estero.html

morganachan ha detto...

Ragazzi,
le vostre iniziative mi lasciano piacevolmente sorpresa, soprattutto perché chi studia all'estero in genere non ne vuole sapere delle vicende del proprio paese. Anche io studio in Francia, purtroppo non esattamente a Parigi, e mi farebbe molto piacere aiutarvi e partecipare alle vostre iniziative quando mi sarà possibile!!!

morganachan ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Rob ha detto...

seguici sul sito www.nogelminiparis.fr

GP ha detto...

Presidi di solidarietà all’Onda italiana domani in molte città europee.
Monaco, Amsterdam, Parigi e molti altri.

Vedi: http://www.globalproject.info/art-17821.html

giulia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
giulia ha detto...

Ciao a tutti!!! Anch'io studio a Parigi...sono qui per fare una parte del mio dottorato che (purtroppo) ho in Italia!
Voglio partecipare anch'io alla protesta per il decreto Gelmini etc etc...quindi...aspetto vostre notizie e i prossimi incontri!!!

A presto

Giulia

PS: vorrei tanto eliminare quel purtroppo!!!