martedì 25 novembre 2008

Festival CinemaZERO 08

"...il futuro del cinema è nelle mani di qualche ragazzo che, usando i soldi di tasca propria, produrrà i suoi film liberandosi dalla gabbia delle logiche industriali"
(Robert Bresson)


Mercoledì e giovedì, al cinema San Marco, in via San Bernardino 8 a Trento, si terrà il Festival CInemaZERO 08, a ingresso gratuito.

Fuori concorso, un trailer del documentario di Luigi Pepe e Mattia Pelli sull'esperienza della contestazione a Trento, "133/2008"


Per maggiori informazioni consultate il sito www.festivalcinemazero.it

lunedì 24 novembre 2008

Assemblea d'ateneo

Oggi, lunedì 24 novembre, assemblea d'ateneo presso la facoltà di sociologia alle ore 20.

giovedì 20 novembre 2008

Assemblea- pranzo comunitario

E' convocata un'assemblea-pranzo per venerdì alle 12.30 a sociologia per discutere dell'organizzazione delle prossime iniziative.

mercoledì 19 novembre 2008

Assemblea

Assemblea mercoledi 19 ore 20.30 alla facoltà di Sociologia.

mercoledì 12 novembre 2008

Il "no Gelmini" raggiunge Parigi

Inoltro l'intervento ricevuto da chi sta svolgendo programmi di scambio internazionale a parigi.

La voce studentesca italiana risuona oltre i confini nazionali, "l'onda anomala" raggiunge l'attuale sede del presidente di turno dell'UE

Un movimento spontaneo di studenti italiani organizza un presidio: venerdì 14 novembre alle ore 11 a Parigi, davanti al consolato generale d'Italia. La manifestazione è aperta a tutti: studenti, ricercatori, professori, genitori, cittadini italiani e francesi, sensibili al futuro dell'Italia e dell'Europa. Al momento si stima una partecipazione di almeno 250 persone.

Lo scopo dell'evento è di manifestare contro la legge 133, detta Gelmini, e contro le proposte dell'attuale governo Berlusconi in materia di cultura e istruzione. È un evento promosso "dal basso", indipendente da qualsiasi gruppo, partito politico o sindacato e vorrebbe essere l'inizio di una riflessione più ampia sulle scelte europee in materia d'istruzione.

Sarà, inoltre, consegnato al console Luca Maestripieri un documento che esprime rifiuto e indignazione verso le riforme della scuola e dell'università proposte dal governo italiano. In seguito, una rappresentanza di studenti si sposterà all'ambasciata italiana portando lo stesso all'ambasciatore Ludovico Ortona.

Altre informazioni: http://www.nogelminiparis.fr

domenica 9 novembre 2008

Verso il 14 novembre...

Lunedì 10 novembre

Ore 15.00 - Facoltà di Sociologia Occupata

FACCIAMO COME IN FRANCIA! L'UNIVERSITÁ, LA PRECARIETÁ E IL RITORNO DELLE MOBILITAZIONI STUDENTESCHE
Con Giulio Calella, autore del libro "Studiare con lentezza" e Suzanne del movimento No Cpe di Parigi

Martedì 11 novembre

Ore 11.30 - Piazza D'Arogno
INCONTRO SUI DIRITTI DEL LAVORO E SULLA PRECARIETÁ: IL CASO LIDL
Intervengono Attila Bruni ricercatore univ. sociologia, Giorgio Cremaschi FIOM-CGIL-Rete28 Aprile, Roland Caramelle FILCAM-CGIL Trento

Ore 17.00 - Facoltà di Sociologia Occupata
TAVOLA ROTONDA. SCENARI FUTURI DELL'UNIVERSITÁ: TRA FORMAZIONE E SAPERE
Con Mario Diani Professore ordinario di Sociologia, Antonio Cobalti, Professore di sociologia dell'Educazione, ricercatori, dottorandi e studenti

Mercoledì 12 novembre


ore 17.30 - Facoltà di Sociologia Occupata
RADIOGRAFIA DELLE NUOVE DESTRE: STORIA, CULTURA E PRATICHE DEL NEOFASCISMO ITALIANO
Saverio Ferrari Osservatorio democratico sulle nuove destre
IL PERCORSO DELLA DESTRA MOVIMENTISTA, DA TERZA POSIZIONE ALLE PROVOCAZIONI DI PIAZZA NAVONA
Chiara Pierobon Dottoranda in sociologia e ricerca sociale
IL RUOLO DELLA MUSICA NEI MOVIMENTI NEOFASCISTI: ITALIA E GERMANIA A CONFRONTO

venerdì 7 novembre 2008

Mobilitazione nazionale 14 Novembre a Roma

Si stanno organizzando degli autobus per andare a Roma il 14.
Per ulteriori informazioni: nodav.mail@gmail.com oppure elenav00@yahoo.it
Per prenotarsi: Tel. 3478441226 (Elena), Mail. elenav00@yahoo.it

giovedì 6 novembre 2008

Venerdi 7 novembre: CRITICAL MASS

All’Attenzione di student*, dottorand*, docenti, associazioni studentesche, giornalist*

nella giornata nazionale di mobilitazione a livello locale che precede la manifestazione del 14 Novembre a Roma, il movimento studentesco nato all’interno dell’ateneo trentino a seguito dei recenti provvedimenti normativi, Vi invita VENERDÌ 7 NOVEMBRE alle seguenti iniziative:

• Ore 13.00 ritrovo in Via Verdi

• Ore 13.30 “VOCABOLARIO” organizzato dagli studenti della Facoltà di Lettere: verrà ripensata l’importanza della lingua attraverso una versione ironica del’alfabeto e dei termini ricorrenti della nostra protesta.

• Ore 14.00 Performance artistica che denuncia la vera natura segregazionista dell’eventuale istituzione di classi separate.

• Ore 14.15 Asta pubblica promossa dal Laboratorio Permanente di Giurisprudenza nella quale si venderanno all’incanto la ricerca, i ricercatori e le strutture universitarie per raccogliere fondi che garantiscano la sopravvivenza dell’università pubblica.

• Ore 15.00 CRITICAL MASS: una massa critica che si muove in bicicletta e che, attraversando la città, arriverà alla facoltà di Sociologia.

• Ore 16.30 Spettacolo teatrale presso la facoltà di Sociologia: estratti da “La ricerca della felicità”, produzione Teatrincorso 2008.


CRITICAL MASS
“Scusate il disagio... pedaliamo verso il futuro”

Si tratta di un movimento che da molti anni, in tutto il mondo utilizza la bicicletta come strumento per entrare in contatto con la cittadinanza e sensibilizzarla su temi di interesse pubblico.
La massa critica vuole essere un momento di rottura con i ritmi serrati della vita di tutti i giorni imponendo una velocità moderata che consenta lo sviluppo di una riflessione comune.
Domani a Trento, la massa critica invaderà le strade per trovare dei momenti in cui ampliare la condivisione e la partecipazione della città alla mobilitazione in difesa dell’istruzione, dell’università e della ricerca.

Siete tutt* invitat* ad unirvi alla protesta colorata e rumorosa che da via Verdi alla Facoltà di Sociologia muoverà per tutta la città in difesa dell’istruzione pubblica.
Basta avere una bicicletta, un paio di pattini o qualsiasi mezzo di locomozione non motorizzato per aderire!!E se non ce l’avete, ve lo procuriamo noi!!

Aderite numeros*!!

Laboratori Permanenti
Comitato no Gelmini Trento

sabato 1 novembre 2008

Freezing

Immobilizzati tra i passanti stupiti. Una Performance per sensibilizzare la cittadinza alle problematiche della pubblica istruzione e informarla degli scempi della legge 133/2008, in particolare il blocco del turn over.
Ecco le foto.


Liquidazione dell'Anno Accademico 2008/2009

Programma sabato 1 novembre '08

ore 15.oo: appuntamento davanti alla facoltà di Sociologia Occupata
ore 15.30: performance freezing in città contro l'immobilizzazione della ricerca
ore 16.30: assemblea con gli insegnanti delle scuole primarie e con gli studenti medi

venerdì 31 ottobre 2008

Porte aperte alla Città

Vi aspettimo numerosi!!!!!! Dalle 18.00 alle 23.30.




Programma di didattica Alternativa


Lunedi 3 Novembre
Ore 10.00: Manuela Perrotta, Maurizio Teli, Come scrivere un progetto di ricerca.
Ore 17.00: Chiara Bassetti, La storia delle riforme dell'Università e dell'istruzione.
Martedi 4 Novembre
Ore 10.00: Camilla Rossi, Maurizio Teli, Uso politico del web 2.0.
Ore 14.00: Letizia Caporusso, Votazioni e mobilitazioni.
Ore 17.00: Rossella Bozzon, Transizione alla vita adulta.
Ore 23.00: Vincenzo D'Andrea, Hic sunt leones: Ri/appropriazione degli spazi tecnologici.

giovedì 30 ottobre 2008

Mostra fotografica

Stiamo raccogliendo le foto per una MOSTRA/NARRAZIONE sul processo di mobilitazione studentesca a Trento delle ultime settimane.


Per farci avere le vostre foto potete portare i files su chiavette usb o schede sd a sociologia occupata - "bunker" (piano interrato) oppure inviarle all'indirizzo email fotomob@hotmail.it in numero non superiore a cinque.

La mostra deve essere pronta al più presto, AFFRETTATEVI!!!

Grazie

programma attività 30 ottobre

facoltà di Sociologia Occupata
h. 11.00: Milena Bigatto
IL PROCESSO DI BOLOGNA: TRA RIFORME E ARMONIZZAZIONE DELL'UNIVERSITA' IN EUROPA

p.zza d'Arogno LEZIONI PUBBLICHE
h. 14.30: prof. Diego Quaglioni - LE ORIGINI E IL CONCETTO DI UNIVERSITAS
h. 17.00: prof. Jens Woelk - LA TUTELA DELLE MINORANZE LINGUISTICHE (art.6 Cost.)
a sessant'anni dall'entrata il vigore della Costituzione

facoltà di Sociologia Occupata aula 103
CINEFORUM: L'ITALIA DI ELIO PETRI
h. 18.00: La classe operaia va in paradiso
h. 21.30: documentario
h. 22.30: Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto
h. 00.30: Il filo della memoria. Giuseppe Pinelli.

Ricordiamo h. 20.00 : ASSEMBLEA D'ATENEO

mercoledì 29 ottobre 2008

CONVOCAZIONE ASSEMBLEA

Questa sera a sociologia ORE 20.00.


fATE girare la voceeeeeeeeeeeeeeeeeee!!

Ci stiamo occupando di voi.

Questa occupazione è per noi non un punto di arrivo ma un percorso complesso e articolato, che si costruisce quotidianamente dal basso con il contributo di tutt* noi.
Vi invitiamo a prendere parte attiva alle iniziative di didattica alternativa, di confronto e partecipazione che avranno luogo da oggi in questo nuovo spazio di riflessione e protesta.


Laboratorio Permanente di Sociologia per il comitato No Gelmini

lunedì 27 ottobre 2008

Foto della protesta dei Lettori

I lettori di madrelingua del Cial (centro interfacoltà per l'apprendimento delle lingue) protestano contro le norme governative che impediscono nuove assunzioni presso gli atenei italiani. A rischio ci sono 25 insegnanti di lingua straniera ai quali nel giugno scorso era stato promesso, con un accordo sindacale, il passaggio dal contratto a termine a quello a tempo indeterminato. Oltre ai lettori, sono a rischio altri 50 posti di lavoro per funzioni amministrative coperti fino ad oggi da lavoratori a termine.
Al Link le foto http://picasaweb.google.it/cgildeltrentino/ALezioneSottoIlRettorato

domenica 26 ottobre 2008

Assemble a scienze cognitive

Posto l'email ricevuta da Rovereto

Vi scrivo per segnalarvi che abbiamo indetto un'assemblea di Facoltà a Scienze Cognitive per il 29 Ottobre alle 17.
All'assemblea sono stati invitati docenti, ricercatori, studenti e personale tecnico amministrativo.
L'o.d.g. sarà:
1) informazione e discussione in merito alla legge 133.
2) discussione in merito alle forme di sensibilizzazione e protesta.
3) votazione di una mozione che verrà portata il giorno dopo in Consiglio di Facoltà.

sabato 25 ottobre 2008

Riunione a fisica

Anche a fisica è stata organizzata un'assemblea informativa.
La riunione è fissata per lunedì 27 ottobre alle ore 14.30 presso l'aula
202 della facoltà di scienze mm ff nn.
Si ribadisce che l'evento non
avrà alcuna coloritura politica.

venerdì 24 ottobre 2008

Lunedì 27 - Volantino


A voi fresco fresco il volantino per martedì; fatelo girare e partecipate numerosi.

Programma per lunedì

Lunedì 27 ottobre @ SOCIOLOGIA

Programma della Maratona didattica
la lunga corsa verso il corteo di martedì




9.30
Antonio Cobalti, Carlo Barone – Istruzione e neoliberismo
11.30
Enzo Rutigliano – Università e mobilitazione studentesca
12.15
Paolo Barbieri - L'università italiana negli ultimi dieci anni

13.00
Pausa pranzo

14.00
Attila Bruni – Come diventare ricercatori?
15.00
Chi dà i soldi all'università? - Matteo Fadini
16.00
Conferenza di Facoltà straordinaria
18.00
La precarizzazione – All'interno del ciclo di seminari “Qualcosa del genere”

19.30
Aperitivo e cena autogestiti

23.00
Domenico Tosini – Conoscenze preventive sulla guerra al terrorismo


A seguire Cineforum aspettando insieme il corteo di martedì

giovedì 23 ottobre 2008

volantino manifestazione 28




ecco fatto il volantino...tappezziamo la città!!!!!!!!!!!!

boia dèh!!



VOlantino per oggi lunedì e martedì

Ciao a tutti,
qua sotto c'è il volantino delle attività in programma in questi giorni.

DIFFONDETELO!!!


mercoledì 22 ottobre 2008

Giovedi 23

Domani i gruppi di lavoro continuano nel "bunker" autogestito ( aula studio piano seminterrato a sociologia ).
Alle ore 18, aperitivo informAttivo con Dj set.




Assemblee - Lettere - merc 22

Alle 15h00 si è svolta l'assemblea dei Lettori di lingue presso la facoltà di Lettere. La discussione si è incentrata su come la possibile approvazione decreto Brunetta andrà ad intaccare la stabilizzazione del posto di lavoro, in quanto 30 di loro (su 39) verrebbero licenziati entro il luglio 2009 se non assunti entro dicembre 2008.
A seguito di questa, alcuni studenti di lettere si sono ritrovati tra di loro per discutere sui diversi aspetti della riforma e sulla collaborazione con il Comitato No gelmini.

Videoconferenza

Alle 19h30 di questa sera, a Sociologia, si terrà una videoconferenza con le altre facoltà occupate d'Italia.

Assemblea di Facoltà - Sociologia - merc 22

Si è conclusa da poco l'assemblea svoltasi nella facoltà in Piazza Venezia per i sociologi di Trento. Partecipazione e idee hanno caratterizzato la discussione, che è risultata più coinvolgente e attiva di quella svoltasi ieri sera.
Attualmente gli studenti autogestiscono l'aula-studio di sociologia, al piano interrato, dove si sono organizzati gruppi di lavoro.

Ieri

Ecco qualche foto della protesta di ieri!


martedì 21 ottobre 2008

Martedì 21 OTTOBRE ORE 10:00

DAL 3+2 AL 3x2: L’UNIVERSITA’ IN SALDO: NON PAGHEREMO NOI LA CRISI!

Dramma in due atti

COMITATO NO GELMINI – TRENTO

FAC. SOCIOLOGIA Martedì 21 OTTOBRE ORE 10:00

PIAZZA VENEZIA. TRENTO


La storia della scuola italiana negli ultimi dieci anni vede un lento susseguirsi di manovre restrittive per ciò che riguarda la spesa nel comparto educativo a tutti i livelli, manovre bipartisan che hanno il loro apice con quello che chiameremo il dramma in due atti, recitato dal trio Tremonti/Gelmini/Brunetta. Un dramma che coinvolge la formazione (scuole elementari, medie e superiori) e che non lascia indenne l'università, nemmeno quella trentina.

Atto primo - I tagli

La principale fonte di finanziamento statale nei confronti dell’Università è il Fondo di Finanziamento Ordinario (FFO), che si compone di due parti: la quota base e la quota di riequilibrio, la quale acquista sempre maggiore rilevanza. Fra i vari indicatori vi è il “costo standard unitario per studente in corso”. Ovvero: maggiore è la percentuale di student* in corso, maggiori sono i finanziamenti che quell’Ateneo riceve.

I tagli operati dai ministri Tremonti e Gelmini agiscono su due fronti: da un lato, il blocco del turnover dei docenti dall’ 80% al 50% dal 2009 al 2013, con un passivo per la scuola pubblica nel suo complesso stimato in oltre 100.000 unità.

Dall’altro lato, i tagli in finanziaria del FFO – un taglio del 20% per circa un miliardo e 450 milioni di euro nel prossimo quinquennio – andranno a far lievitare tasse universitarie e ridurre l’offerta formativa e fondi per la ricerca. Un vero salasso per l’università italiana, pesantemente sottofinanziata: la quota italiana del PIL destinata all’Università è fortemente al di sotto della media europea (0,9 % contro 1,3% della media UE), e lo stesso vale per la spesa totale destinata alla ricerca (1,09% contro 2,26% della media UE).

Atto secondo - Le fondazioni

La finanziaria 2009-2011 dà la possibilità alle università statali di costituirsi in enti di diritto privato tramite fondazioni, perseguendo così un vecchio adagio di tutti i governi Berlusconi (e non solo): l’aziendalizzazione e la privatizzazione dall’esistente, sulla base delle esigenze di flessibilità del mercato.

E' evidente come la riforma posta in essere non tenti di delineare un progetto alternativo di Università pubblica, ma rappresenti semplicemente una dismissione dell'Università stessa attraverso un'ulteriore precarizzazione della ricerca, che trova nelle fondazioni private (o miste con forte partecipazione provinciale) il salto fra le braccia di quegli stessi privati che non hanno mai avuto né hanno tutt’ora interesse ad investire nella formazione e nella ricerca di base.

La trasformazione dell’Università in fondazione, unita ai tagli apportati ai finanziamenti comporterebbe:

- lo svilimento della ricerca di base a favore della ricerca applicata;

- il restringimento della sfera d’autonomia per docenti, ricercatori e ricercatrici per quel che riguarda l’ambito di ricerca;

- l'impossibilità, data dal blocco del turn over, per ricercatori/trici e dottorand* di accedere alla carriera accademica;

- la riduzione dell'offerta formativa all'interno dei corsi di studio;

- possibili aumenti delle tasse universitarie;

- la riduzione della formazione post-laurea (assegni di ricerca, borse di dottorato, ecc);

- la precarizzazione dei posti di lavoro all'interno dell'ateneo (come ad esempio, il mancato rinnovo di 30 dei 39 contratti del personale Cial, la riduzione del personale tecnico amministrativo, ecc.).

Perchè non siano la formazione, l'università e la ricerca a pagare la crisi economica, iniziamo una mobilitazione dal basso di precari*, student*, dottorand*, ricercatrici/tori, docenti, insegnanti, maestr*, genitori e personale tecnico-amministrativo.


P.s. A chi può servire ecco il volantino.